Via della Spiga 20, 20121 Milano | info@clotildeaustoni.com |

Igiene orale

Igiene orale domiciliare

Il primo passo per preservare la salute della vostra bocca  è una buona igiene orale domiciliare.

La placca batterica è il nemico principale dei denti, perché responsabile della carie e dell’infiammazione gengivale  che può portare l’osso a  riassorbirsi. Per evitare che la placca si trasformi in tartaro è importante rimuoverla meccanicamente dopo i pasti.

Quali sono gli strumenti necessari?

 

  • spazzolino a setole morbide (manuale o elettrico)
  • filo interdentale (almeno la sera)
  • scovolini
Spazzolino manuale o elettrico?

 

Funzionano bene entrambi, l’importante è spazzolare nella maniera corretta senza traumatizzare le gengive.

Tecnica di spazzolamento
  • spazzolino manuale: il movimento dello spazzolino deve essere verticale, dalla gengiva verso il dente (quindi nell’arcata superiore dall’alto verso il basso e in quella inferiore dal basso verso l’alto)
  • spazzolino elettrico: posizionare la testina tonda sulla superficie del dente in prossimità della gengiva senza esercitare forte pressione.
Quando cambiare lo spazzolino?

Ogni 2/3 mesi, quando le setole risultano aperte e rovinate. Se questo accade prima, significa che lo spazzolamento è aggressivo.

E’ consigliato dedicare almeno 3 minuti 2 volte al giorno. Il momento più importante è la sera perché durante la notte si ha una riduzione della secrezione della saliva che favorisce lo sviluppo dei batteri.

Igiene orale professionale

Per quanto bravi e scrupolosi  nell’igiene  orale domiciliare, la placca che non  viene perfettamente rimossa si  cristallizza e trasforma in tartaro.

Ecco quindi  la necessità di  rimuoverlo e  curare le gengiva mediante l’igiene professionale.

L’igiene orale professionale, comunemente conosciuta come pulizia dei denti, racchiude l’insieme di manovre eseguite dal dentista o dall’igienista volte alla rimozione di placca batterica, tartaro e macchie superficiali.

Di norma si utilizzano:

  • Strumenti a ultrasuoni

  • Curettes per la rimozione del tartaro sottogengivale

  • Spazzolini o gommini per lucidare con paste per la profilassi

  • Filo interdentale

Ogni quanto fare la pulizia dei denti?

E’ consigliato eseguire la pulizia dei denti una volta ogni 6 mesi: questo consente di prevenire e intercettare le patologie del cavo orale.