Via della Spiga 20, 20121 Milano | info@clotildeaustoni.com |

Gnatologia

Di che cosa si tratta

E’ la branca dell’odontoiatria che studia fisiologia, patologia e funzioni  dell’articolazione temporo-mandibolare ( masticazione, deglutizione, fonazione e postura).

Si occupa dell’equilibrio e della salute dell’apparato masticatorio che comprende denti, muscoli masticatori e articolazione tempo-mandibolare.

Numerosi studi scientifici hanno dimostrato una stretta relazione tra l’apparato stomatognatico e il sistema posturale.

Per questo intercettare e individuare eventuali malocclusioni e patologie correlate all’ATM (articolazione temporo-mandibolare) consente anche di evitare condizionamenti negativi della postura.

Quali sono i SINTOMI che possono nascondere problemi a carico dell’apparato masticatorio??
  • Mal di testa frequenti

  • Dolori cervicali

  • Difficoltà di apertura della bocca

  • Senso di stanchezza muscolare del volto al mattino

  • Rumori tipo click e scrosci articolari durante i movimenti mandibolari

  • Bruxismo (digrignare o serrare i denti)

  • Dolori alla schiena

DISFUNZIONI TEMPORO-MANDIBOLARI

I  principali disturbi disfunzionali che possono affliggere l’articolazione temporo-mandibolare sono la sindrome miofasciale e  l’incoordinazione condilo-discale.

SINDROME MIOFASCIALE

E’ caratterizzata da dolore muscolare profondo con rigidità dell’area coinvolta, spasmi, limitazione funzionale e debolezza muscolare.

Sono presenti i cosiddetti trigger point, cioè punti miofasciali dolorosi che causano dolore sia a riposo sia in movimento e qualora siano attivi possono generare cefalee tensive.

Cause
  • Le cause più frequenti sono

    • i sovraccarichi muscolari e i microtraumi associati a parafunzioni come il bruxismo e il serramento dei denti

    • gli  stati ansiotici-depressivi

    • l’ipertono posturale primario come conseguenza della mancanza dei denti molari

Quando il condilo supera il suo limite abbiamo l’incapacità di chiudere la bocca e  spasmi  muscolari.

Terapie
  • Farmacologica: ad azione analgesica, antinfiammatoria ed eventualmente  miorilassante

  • Fisioterapia per promuovere il rilassamento muscolare

  • Eliminazione dei fattori di predisposizione e mantenimento  (ad  esempio in caso di bruxismo è indicato il  confezionamento di un bite)

INCOORDINAZIONE CONDILO-DISCALE

L’ATM è un’articolazione che consente di aprire e chiudere la bocca mediante movimenti di rotazione e traslazione tra una superficie convessa (il condilo mandibolare, ovvero l’estremità dell’osso mandibolare) e una superficie concava (la glenoide, nella zona inferiore del cranio).  Tra queste due superfici è interposto un disco fibro-cartilagineo.

QUANDO IL DISCO E’ DISLOCATO RISPETTO ALLE DUE SUPERFICI ARTICOLARI PARLIAMO DI  INCOORDINAZIONE CONDILO-DISCALE.

Segni e sintomi
  • Dolore, anche se la sua comparsa è relativa alla capacità di adattamento di ogni paziente

  • Riduzione dei movimenti mandibolari

  • Click (o schiocco) che è associato alla lussazione del disco

  • Blocco condilare

  • Lussazione condilare (incapacità di chiudere la bocca)

Dislocazione anteriore del disco

Caratterizzata dal rumore di schiocco (click) nell’apertura della bocca e analogo rumore durante la chiusura. Nella prima fase di apertura della bocca si ha una deviazione della mandibola verso il lato non affetto.

Il condilo supera  il disco e  poi lo ricattura tornando nella sua posizione corretta.

Blocco condilare

E’ l’evoluzione della dislocazione anteriore: scompaiono i rumori e il disco rimane sempre  dislocato anteriormente con una limitazione dell’apertura della bocca.

Lussazione condilare

Quando il condilo supera il suo limite abbiamo l’incapacità di chiudere la bocca e  spasmi  muscolari.

Terapie
  • Riposizionamento del complesso condilo-meniscale tramite l’applicazione di un bite su misura

  • Fisioterapia e ginnastica articolare

  • Lavaggio articolare nei casi falliscano le terapie precedenti